MegaBite: i social network cinesi

Social Media in Cina. Viaggio nel Dragone Digitale.

MegaBite_09


La Cina dista dall’Italia 7.562 km.
La Cina è un paese che ha conosciuto una crescita esponenziale, dal punto di vista demografico, industriale e conseguentemente economico. Tale evoluzione le ha permesso, nel giro di 50 – 60 anni, di passare da un’economia di tipo prettamente agricolo allo status di pilastro mondiale del terziario avanzato.

Attualmente, la Cina è sulle prime pagine di ogni quotidiano nazionale italiano per il Corona Virus, detto tecnicamente COVID-19.
Per essere  più precisi: c’è un overload informativo sulle prime pagine dei nostri quotidiani nazionali fra Cina e Italia sul tema COVID-19.

Nella piena consapevolezze che MegaBite non è un organo di divulgazione scientifica nè una newsletter di solo marketing di digitale, ma una riflessione mensile sulla cultura digitale, abbiamo reputato utile focalizzare questo numero sulla CONOSCENZA della Cina Digitale. Il fine è quello di creare insieme nuovi spunti di riflessione su una cultura che tante volte viene vista come “lontana”, ma che alla fine tanto distante non è.

SOCIAL NETWORK IN CINA: LI CONOSCI DAVVERO?

Ciò che non si conosce si teme. Ciò che si conosce, si  può continuare a temere e, allo stesso tempo, lo si può guardare da un punto di vista diverso per vincerlo.

La conoscenza è l’unica vera chiave per “mettere a frutto”, in maniera costruttiva, la paura.
Proviamo a metterla a frutto insieme immaginando un’ipotetica internazionalizzazione di un prodotto italiano in Cina.

Immaginate, all’interno della roadmap di internazionalizzazione, di dovervi occupare dello scouting dei touchpoint social in Cina.
Non avete a disposizione nè Facebook, nè Instagram nè YouTube.

Cosa fate?

MegaBite: i social network cinesi

COME INTERNAZIONALIZZARE IN CHINA: TOUCHPOINT SOCIAL.

Il primo step è conoscere l’eco-sistema digitale in cui ci stiamo per muovere.

In Cina il social network più popolare è WeChat: più che parlare di social network in questo caso, proprio come quando parliamo di Facebook INC., dobbiamo parlare di EcoSistema WeChat.

 Il colosso di Tencent, nato come piattaforma per lo scambio di messaggi, è anche un canale social e un tool ormai essenziale per il popolo cinese.
Dal punto di vista dell’instant Message WeChat è estremamente completo: permette di inviare messaggi, pagamenti, musica, file, emoji etc.

In sostanza è la fusione perfetta di Messenger, Telegram, Whatsapp e Instagram Direct con sistemi di pagamento integrati.

Inoltre, dal 2017, Tencent ha arricchito WeChat con WeChatMiniPrograms, un ventaglio di più di “200 funzionalità” che, una volta integrate sul channel di partenza, permettono di fare TUTTO all’interno dell’ecosistema WeChat.


Data la presenza quotidiana di WeChat nella routine del popolo del Dragone, sappiamo di doverlo inserire fra i touch-point di progetto.
Oltre a WeChat, quali altri touchpoint social offre il sistema digitale cinese?

WECHAT MA NON SOLO: I SOCIAL NETWORK CINESI CHE DAVVERO CONTANO.

WeChat domina la scena social cinese, ma non è l’unica piattaforma esistente  in Cina.

Nel regno digitale del dragone troviamo anche:

  1. Weibo: piattaforma di SMM con un numero di utenti attivi inferiore rispetto a quelli di WeChat (siamo intorno ai 500 milioni di utenti).
    Weibo si è posizionata sul mercato cinese come piattaforma di microblogging, usata dai propri utenti per scoprire storie correlate a fenomeni off line di tendenza o contenuti legati a trend di intrattenimento digitale.
    Rispetto a WeChat, Weibo conta un numero molto elevato di brand profile, che usano la piattaforma per streaming, share di contenuti e condivisione di video brevissimi.
  2. Douyin, la “versione cinese” di TikTok, con qualche differenza sostanziale.
    Quando parliamo di Douyin parliamo della prima piattaforma di short video cinese, che è riuscita ad attrarre un pubblico globale, sotto il nome più pop di TikTok.
    Douyin ha una user base più adulta rispetto a TIkTok. Inoltre i fruitori della piattaforma non si aspettano solo di trovare short video a tema musicale ma veri e propri Vlog.
    Non è raro che i cittadini  cinesi usino Douyin per raccontare ciò che avviene quotidianamente nelle loro strade per “confrontarsi” su temi attuali di cronaca locale.
    Nel 2019 molti piccoli centri rurali della Cina hanno aperto account ufficiali su Douyin per raccontare il proprio territorio e fare operazioni di marketing turistico.
    Molte delle feature che a livello globale vengono lanciate su TikTok, spesso hanno una fase di studio avanzato su Douyin.
    Ad esempio, la video-search sui prodotti acquistabili e sui “visi amici”, è stata testata a lungo su Douyin prima di essere annunciata per TikTok.

Le piattaforme digitali del Dragone sono finite qui?
Assolutamente no: Tencent QQ, Little Red Book, TouTiao, Baidu Tieba e Dianping, ad esempio, sono altri touchpoint che andrebbero esaminati attentamente prima di pianificare una internazionalizzazione social.

Obiettivo di questo numero di MegaBite non è quello di fare un elenco dettagliato di tutte le piattaforme social cinesi, ma di fornire un punto di vista diverso nel momento in cui si pensa al mondo digitale del popolo del dragone.

In un ambito come quello del marketing digitale  in cui continuiamo a fossilizzarci sui guru delle piattaforme (il guru di Facebook, il mago di Instagram,  l’imperatore di TikTok), forse “immaginare” progetti di internazionalizzazione ci può aiutare a capire che i core strategici non risiedono nelle piattaforme ma nella capacità di capirne i linguaggi a partire dalla declinazione di un preciso cappello strategico.

Oppure è solo una questione di piattaforme in trend topic?


Alla luce di quanto condiviso, speriamo davvero di avervi dato elementi sufficienti per riflettere sul mondo digitale del Dragone: un ecosistema tutto da scoprire.


Come vi abbiamo già detto nel nostro primo #MegaBite, non vi lasceremo mai con 3 soluzioni cotte e mangiate, né con i 3 segreti definitivi e l’errore invisibile che tutti commettono per fatturare triliardi di paperdollari.

Vi lasceremo sempre con 3 domande per rileggere con occhi nuovi, secondo la formula del vuja de, le strategie che state applicando o avete intenzione di applicare al futuro del vostro brand.

Alla luce di quanto letto:

  1. Quale fra le piattaforme citate in questo MegaBite vorreste approfondire?
  2. Qual è, dal vostro punto di vista, la difficoltà maggiore nei processi di internazionalizzazione digitale in Cina?
  3. Quale ritenete sia la differenza maggiore fra le piattaforme social popolari in oriente e quelle popolari in occidente?

 Se volete condividere con noi le vostre riflessioni potete  inviarci un DM o taggarci su

Twitter: @Magilla_Agency
Instagram: @Magilla.Agency
Facebook: @Magilla.Agency
LinkedIn: @Magilla.Agency
per raccontarcelo.

Raccoglieremo e analizzeremo tutti i feedback per le prossime uscite di MegaBite.

Grazie per il vostro tempo e buona lettura.

Articoli correlati
Relationship management e brand awareness. Una riflessione al di là del pack.

Relationship management e brand awareness. Una riflessione al di là del pack.

Privacy VS Profilazione: cosa fare dopo il caso Google Analytics.

Privacy VS Profilazione: cosa fare dopo il caso Google Analytics.

10 Food Trend per il 2022 tra post-pandemia e nuova normalità.

10 Food Trend per il 2022 tra post-pandemia e nuova normalità.

Dicci cosa ne pensi su...

Vuoi saperne di più?

Oppure scrivici

    1
    Dichiaro di aver letto e di accettare la privacy policy presente sul sito ed autorizzo inoltre il trattamento dei miei dati personali secondo la Sezione 13 del Decreto Legislativo n. 196/2003 art. 13 del Regolamento generale sulla Protezione dei Dati (EU) 679/16 (GDPR).
    1
    Iscriviti alla nostra newsletter

    Sai cos'è MegaBite?

    MagillaGuerrilla s.r.l.

    Palazzo Aldrovandi
    Via Galliera 8 - Int. 22 - 40121 Bologna (BO), Italy
    P.I. – C.F. 03157711205 - REA BO 496758 - C.S. € 13.500
    Tel. +39 051 221872

    Privacy policy - Cookie policy - Impostazioni cookie

    Magilla | Il pollice opponibile del marketing