Il Super Bowl 2022 visto dai social, TikTok a tutela della comunità LGBTQ+, il boom della trasparenza nell’influencer marketing e Twitter alla conquista degli Oscar

Super Bowl 2022, tra icone dell’hip-hop e tendenze social

Nella notte tra il 13 e il 14 febbraio abbiamo assistito ad uno degli eventi più attesi dell’anno, che unisce i fan del football americano e quelli dell’Halftime Show: stiamo parlando ovviamente della 56° edizione del Super Bowl.

Quest’anno i protagonisti dell’Halftime Show sono stati i mostri sacri dell’Hip-Hop, a partire da Dr. Dre e Snoop Dogg, poi a seguire 50 Cent, Mary J. Blige, Kendrick Lamar e Eminem accompagnato da Anderson Paak. Quindici minuti di show sensazionale che hanno già segnato la storia del Super Bowl, tant’è che #PepsiHalftime e #HalftimeShow sono subito entrati a gamba tesa tra i principali hashtag in tendenza su Twitter, accompagnati da meme e momenti iconici del live.

E se gli occhi del mondo sono puntati sul campionato di football più conosciuto, i brand non esitano a investire cifre incredibili pur di avere visibilità: non passa inosservato Meta, che ha presidiato per la prima volta il Super Bowl con uno spot di lancio del suo nuovo universo virtuale in costruzione.

Restando in tema di spot di lancio, Prime Video ha dichiarato che il primo trailer de Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere è stato visualizzato 257 milioni di volte in 24 ore in tutto il mondo (considerando le piattaforme social e non) ed è la prima volta che un contenuto di questo genere raggiunge un traguardo simile in occasione del Super Bowl. E ora che l’edizione 2022 è passata, non ci resta che fare il totoscommesse per l’Halftime Show del prossimo anno!

TikTok aggiorna la Policy e censura i contenuti discriminatori transfobici

Come spesso accade per le minoranze, la sicurezza per la comunità LGBTQ+ non è sempre garantita online e, per limitare la lesione dei diritti civili, sempre più piattaforme decidono di creare uno spazio più accogliente.

L’ultima novità riguarda TikTok, che ha aggiornato le sue Linee Guida per tutelare la Comunità LGBTQ+: d’ora in poi la piattaforma censurerà i contenuti discriminatori, incoraggiando i propri utenti a un “dialogo rispettoso e inclusivo”.

Nello specifico, TikTok si muoverà su più fronti: con l’opzione di inserimento dei pronomi nelle biografie degli utenti, con il divieto di deadnaming (chiamare una persona trans con il nome pre-transizione) e di misgendering (negare a una persona la propria identità sessuale) e con la censura di qualsiasi termine o contenuto che rechi danno alle comunità marginalizzate, LGBTQ+ e alle donne.

L’aggiornamento della Policy di TikTok è in linea con quanto accade già da tempo su Twitter. Anche Facebook e Instagram vietano contenuti misogini e a favore della terapia di conversione dell’orientamento sessuale, ma molti utenti segnalano che aggirare i divieti imposti da Meta è meno complicato di quanto si pensi.

Sicuramente c’è ancora molto lavoro da fare per rendere i social un luogo sicuro e sempre più inclusivo, ma è apprezzabile il tentativo di ridurre i fenomeni di discriminazione. Riuscirà TikTok a superare il livello dei suoi competitor in termini di rispetto della Policy? Chissà.

Influencer Marketing: la trasparenza sui social aumenta del 69%

Nell’attuale scenario social, i consigli e le preferenze espresse da influencer e content creator hanno un grande impatto sulle scelte d’acquisto dei relativi follower. Da qui nascono l’influencer marketing e le collaborazioni con i vari brand, proposti ogni giorno sulle varie piattaforme attraverso post, dirette e stories su prodotti e servizi. 

In ogni caso, i contenuti che hanno carattere commerciale sono segnalati dai cosiddetti hashtag della trasparenza (#ad, #adv, #sponsorizzato, #sponsored, #sponsoredby, #gifted, #giftedby, #supplied e #advertising): una pratica che si sta consolidando da tempo, in parallelo con l’aumento delle campagne adv.

Secondo quanto emerso dall’analisi condotta dall’Osservatorio istituito da Buzzoole, tech company specializzata in tecnologie e servizi per l’Influencer Marketing, nell’ultimo anno la trasparenza sui social da parte degli influencer è aumentata del 69%.

L’analisi ha preso in considerazione i contenuti con gli hashtag della trasparenza pubblicati su Instagram (che si riconferma social preferito dai creator con il 65,4% dei post), YouTube, Twitter e Facebook. Nel 2021 sono stati pubblicati 426.233 contenuti “trasparenti” che hanno prodotto ben 214 milioni di interazioni. I settori più coinvolti nel tema della trasparenza sono moda e cosmetica, a seguire il mondo del food, che proprio nell’ultimo anno è salito sul podio dei temi più seguiti.

And the Oscar goes to… Twitter!

E a proposito di eventi più attesi ed esclusivi dell’anno, siamo già proiettati verso la 94° edizione degli Academy Awards: la notte degli Oscar si terrà il 27 marzo e sarà caratterizzata da una novità molto importante per il mondo social.

L’Academy ha deciso di inaugurare una partnership con Twitter che prevede la premiazione del film più votato sul social network. Le votazioni saranno aperte fino al 3 marzo, basta twittare l’hashtag #OscarsFanFavorite per il film del 2021 che è piaciuto di più, mentre con l’hashtag  #OscarsCheerMoment si può scegliere la scena preferita del 2021, che sarà proiettata durante la cerimonia. Ma la collaborazione con Twitter non finisce qui: verranno selezionati tre utenti tra quelli che hanno partecipato alla votazione, per fare un viaggio a Los Angeles e presentare un premio Oscar alla cerimonia del 2023.

Il motivo che ha spinto l’Academy ad aprirsi ai social in modo così incisivo è legato alla drastica diminuzione degli ascolti che la notte degli Oscar ha subìto negli ultimi anni, infatti l’operazione mira a creare un pubblico digitale più coinvolto ed entusiasta.

A nostro avviso l’idea di partecipare attivamente a uno degli eventi più esclusivi dell’anno può innescare la stessa voglia di condivisione che abbiamo visto con il Fantasanremo e, perché no, potrebbe essere solo l’inizio di una bella tradizione!

Ti aspettiamo venerdì prossimo per il sesto numero di Read&Go: le hot news della settimana che si leggono nel tempo di un tweet!


Linda Colella

Content & Community Manager

Articoli correlati
Come destreggiarsi nella scelta degli influencer evitando le truffe

Come destreggiarsi nella scelta degli influencer evitando le truffe

Black Friday: la check list per il tuo eCommerce.

Black Friday: la check list per il tuo eCommerce.

La privacy è davvero importante per i consumatori?

La privacy è davvero importante per i consumatori?

Dicci cosa ne pensi su...

Vuoi saperne di più?

Oppure scrivici

    1
    Dichiaro di aver letto e di accettare la privacy policy presente sul sito ed autorizzo inoltre il trattamento dei miei dati personali secondo la Sezione 13 del Decreto Legislativo n. 196/2003 art. 13 del Regolamento generale sulla Protezione dei Dati (EU) 679/16 (GDPR).
    Iscriviti alla nostra newsletter

    Vuoi conoscerci meglio?

    Sai cos'è MegaBite?

    MagillaGuerrilla s.r.l.

    Palazzo Aldrovandi
    Via Galliera 8 - Int. 22 - 40121 Bologna (BO), Italy
    P.I. – C.F. 03157711205 - REA BO 496758 - C.S. € 12.000
    Tel. +39 051 221872

    Privacy policy - Cookie policy - Impostazioni cookie

    Magilla | Il pollice opponibile del marketing