Playboy riscalda il Metaverso, ad Amsterdam torna TwitchCon, Musk rinuncia a Twitter e Meta testa una nuova AI per controllare le fake news

MetaMansion, la nuova idea di Playboy per rendere più hot il Metaverso

Che Playboy amasse sperimentare è quasi un pleonasmo.

E che amasse farlo anche nel Metaverso, una verità ormai assodata: a partire dalle criptovalute, offrendo delle collezioni di NFT, fino all’arrivo delle Playboy Rabbitars su Centerfold e Decentraland, e ora MetaMansion, la storica testata per adulti ha infatti lanciato un nuovo progetto con cui vuole stuzzicare gli esploratori del Web3.

Potranno accedervi tutti i possessori di Rabbitars e di spazi su The Sandbox per partecipare a mini giochi, eventi e pubblicazioni estrapolate dalla lunga storia editoriale del brand.

Il Chief Brand & Strategy Officer Webber spiega che l’esplorazione delle nuove tecnologie rappresenta un’importante opportunità per Playboy, specie dopo la chiusura dell’editoriale cartaceo. Staremo a vedere che tipo di contaminazioni e sviluppi avranno i contenuti del brand nel Metaverso.

Il ritorno di TwitchCon 2022

Dopo due anni di stop, torna TwitchCon, la convention europea dedicata a Twitch!

L’edizione 2022 si terrà ad Amsterdam questo weekend e, oltre al sold out, ha in serbo una festa dedicata a tutta la community di Twitch: un pubblico di 2,5 milioni di spettatori connessi in ogni momento e oltre 8 milioni di content creator.

Una serie di eventi esclusivi con gli streamer più famosi che si prepareranno a tantissime sfide e che finalmente avranno l’occasione di incontrare i loro fan.

Twitch ha espressamente richiesto a tutta la community di partecipare attivamente alla convention, promettendo di offrire un’esperienza a dir poco indimenticabile.

Il programma è già online ed è un mix di gare ai videogame più amati, che si concluderanno con la sfida finale di domenica, in occasione della quale, cosplayer provenienti da tutta Europa saranno chiamati sul palco per gareggiare nelle più disparate categorie del Concorso di Cosplay.

Lo spettacolo sarà presidiato da GeekyCassie e Farbenfuchs e, insieme a una giuria ad hoc, decreteranno il vincitore. Insomma, sarà un evento imperdibile per gli appassionati del settore e l’occasione perfetta per incontrare gli streamer più celebri del momento.

Elon Musk dice addio a Twitter e arrivano le beghe legali!

Certi contratti non finiscono, fanno dei giri immensi e poi… Non si chiudono

Non smette di sorprenderci il CEO di Tesla, che dopo le lunghe e discusse trattative con Twitter, decide di abbandonare la nave prima ancora di salirci a bordo.

Ma il social ribatte perentoriamente, richiamando il suo ex quasi-capitano: è stata infatti intentata una causa con il plurimiliardario, per obbligarlo a rispettare l’impegno di acquisizione preso lo scorso aprile.

Le accuse mosse a Musk dai legali di Twitter sono lapidarie: l’imprenditore sembrerebbe intenzionato a non onorare l’accordo perché “non serve più ai suoi interessi personali”.

E proseguono parlando di “danni irreparabili” causati all’azienda, di “disprezzo”, e di un retrofront che indica un movente di malafede nei confronti dell’azienda, poiché le violazioni cui Musk fa riferimento sono “pretesti senza alcun fondamento”, come la questione legata allo spam bot, su cui Musk aveva chiesto rassicurazioni che non superassero il 5% degli utenti iscritti alla piattaforma.

A decidere le sorti di questa vicenda, sarà la corte del Delaware, negli Stati Uniti, che dovrà dichiarare se l’imprenditore sudafricano sia costretto a rispettare i termini dell’offerta presentata oppure abbia ragione a ritenere violati gli obblighi contrattuali.

Prendiamo una scorta di pop corn e godiamoci lo spettacolo!

Meta testa Sphera, l’intelligenza artificiale contro e fake news

Continuano i provvedimenti di Meta per tutelare la qualità delle informazioni in circolo sulle piattaforme gestite.

Sphera è uno strumento open source basato sull’Intelligenza Artificiale che controlla e monitora i contenuti provenienti dal web, individuando potenziali fake news.

Inizialmente l’obiettivo di Sphera era facilitare gli editori di Wikipedia nella ricerca e redazione delle fonti, verificando automaticamente un vastissimo numero di informazioni e correggere velocemente eventuali contenuti fallaci. 

Al momento il team di ricerca di Sphere si basa su 134 milioni di pagine web pubbliche e in quanto strumento aperto, può anche fungere da fondamento per lo sviluppo di modelli di formazione di AI.

Per oggi abbiamo fatto il pieno di notizie interessanti dal mondo del “webbe”: appuntamento alle hot news di venerdì prossimo!


Sara Costantini

Content Manager & Copywriter di Magilla. Semiologa for dummies, sognatrice ad occhi aperti, scrittrice ad occhi chiusi.

Articoli correlati
#Back2work. Riflessioni per Marketing Manager

#Back2work. Riflessioni per Marketing Manager

Relationship management e brand awareness. Una riflessione al di là del pack.

Relationship management e brand awareness. Una riflessione al di là del pack.

Come sviluppare una strategia di marketing olistico in 3 step

Come sviluppare una strategia di marketing olistico in 3 step

Dicci cosa ne pensi su...

Vuoi saperne di più?

Oppure scrivici

    1
    Dichiaro di aver letto e di accettare la privacy policy presente sul sito ed autorizzo inoltre il trattamento dei miei dati personali secondo la Sezione 13 del Decreto Legislativo n. 196/2003 art. 13 del Regolamento generale sulla Protezione dei Dati (EU) 679/16 (GDPR).
    1
    Iscriviti alla nostra newsletter

    Vuoi conoscerci meglio?

    Sai cos'è MegaBite?

    MagillaGuerrilla s.r.l.

    Palazzo Aldrovandi
    Via Galliera 8 - Int. 22 - 40121 Bologna (BO), Italy
    P.I. – C.F. 03157711205 - REA BO 496758 - C.S. € 12.000
    Tel. +39 051 221872

    Privacy policy - Cookie policy - Impostazioni cookie

    Magilla | Il pollice opponibile del marketing