Gli italiani passano 61 ore a settimana online, BeReal è tra le migliori App del 2022, Viva Magenta è il Pantone 2023, su Twitter tornano le inserzioni di Amazon e Apple

Gli italiani passano online 30 anni della loro vita

Siete prontə a razionalizzare la quantità di tempo che passate online?

Il servizio di rete virtuale NordVpn ha condotto un’indagine su un campione dai 18 ai 64 anni e il risultato è sbalorditivo: gli italiani trascorrono online in media, 30 anni, 5 mesi e 19 giorni della loro vita.

In sostanza ogni settimana siamo connessi per 61 ore (quasi tre giorni!): un terzo di questo tempo è dedicato al lavoro (in media quasi 21 ore), la restante parte a svariate attività online.

E pensare che siamo solo sesti in classifica, a livello mondiale: al quinto posto Taiwan, al quarto la Corea, al terzo posto il Messico, medaglia d’argento per il Brasile e infine l’oro va a Hong Kong, con oltre 44 anni di vita online.

Proviamo a quantificare e qualificare queste 61 ore, che sembrano tantissime, ma in realtà tutto torna!

Oltre alle già menzionate ore lavorative, spiccano: le 7 ore e 44 minuti circa sulle piattaforme di streaming tv (tra cui Netflix, Disney+ e Prime Video); una media di circa 7 ore sui social (principalmente Facebook, Instagram e TikTok); oltre 4 ore e 44 minuti a settimana solo per la visione di video (ad esempio su YouTube), mentre 4 ore e 38 minuti sono dedicate all’ascolto di musica (su Spotify, Apple Music, SoundCloud e piattaforme simili). Cosa resta fuori? Circa 3 ore e 16 minuti a settimana dedicate alla ricerca; 2 ore e 26 minuti per l’e-commerce e altre 2 ore e 13 minuti per servizi amministrativi e di online banking.

Chiaramente si tratta di una stima indicativa, c’è chi preferisce fare shopping rispetto a visualizzare video su YouTube, ma il risultato è più che realistico! Considerato che l’aspettativa di vita media nel nostro Paese è di 82 anni, passiamo precisamente circa 132 giorni all’anno online… Che si traducono in 30 anni e mezzo di vita!

App Store Award: BeReal è tra le migliori app 2022

Siamo a dicembre ed è arrivato il momento di tirare le somme. È stato sicuramente un anno anomalo per i social: Facebook è in down, Twitter ha avuto così tanti alti e bassi che la metà ci è bastata, per Instagram potrebbe andare meglio… E allora quali sono i social network sopravvissuti?

Intanto la vera news: Apple ha premiato BeReal come migliore app per iPhone del 2022, il social che offre una visione autentica della quotidianità e di cui abbiamo parlato più volte in passato!

È il risultato degliApp Store Award 2022, con cui la società di Cupertino ha premiato ben 16 app e giochi “che hanno ispirato gli utenti a interagire in modo più profondo con il mondo, a sviluppare la loro immaginazione e a restare in contatto con amici e familiari“.

I vincitori dell’App Store Award di quest’anno hanno reinventato le nostre esperienze con app che offrivano prospettive fresche, ponderate e autentiche“, ha affermato Tim Cook, CEO di Apple. “Da creatori solisti autodidatti a team internazionali in tutto il mondo, questi imprenditori stanno avendo un impatto significativo e rappresentano i modi in cui app e giochi influenzano le nostre comunità e le nostre vite“.

Oltre a BeReal, sono state premiate anche altre App: Gentler Streak, il fitness tracker che aiuta a bilanciare l’attività fisica e di riposo per mantenere uno stile di vita equilibrato; GoodNotes, l’App che ha ottimizzato l’esperienza prendere appunti digitali grazie al supporto per Apple Pencil; MacFamilyTree 10, che aiuta a esplorare la propria storia familiare attraverso bellissimi alberi genealogici con la collaborazione di parenti sparsi in tutto il mondo… Infine per quanto riguarda i giochi spicca Apex Legends Mobile che ha portato su iPhone il famoso videogioco Battle Royale dai ritmi serratissimi.

Viva Magenta è il colore Pantone del 2023

Ogni anno Pantone si sveglia e dichiara quale sarà il colore che ritiene influenzerà la moda, l’arte e il design. L’anno scorso aveva scelto come colore per il 2022 il Very Peri, una tonalità blu infusa di rosso-viola che secondo l’azienda mostrava “una spensierata sicurezza e un’audace curiosità che anima il nostro spirito creativo”… Il colore del 2023 si chiama Viva Magenta!

SI tratta di una “tonalità di rosso cremisi sfumata che presenta un equilibrio tra caldo e freddo”, corrisponde al codice 18-1750 e Pantone non ha esitato a mostrarlo in un video postato su Twitter.

L’azienda statunitense ha spiegato che si tratta di un colore “non convenzionale per tempi non convenzionali”, è “assertivo, ma non aggressivo”, “proietta dinamismo” e la sua “esuberanza” incentiva la gioia e l’ottimismo.

Leatrice Eiseman, l’Executive Director di Pantone Color Institute ha specificato: “In questa era di tecnologia, cerchiamo di trarre ispirazione dalla natura e da ciò che è reale. PANTONE 18-1750 Viva Magenta discende dalla famiglia dei rossi, e si ispira al rosso della cocciniglia, uno dei coloranti più preziosi appartenenti alla famiglia dei coloranti naturali nonché uno dei più forti e luminosi che il mondo abbia conosciuto. Radicato nel primordiale, PANTONE 18-1750 Viva Magenta ci riconnette alla materia originaria. Invocando le forze della natura, PANTONE 18-1750 Viva Magenta galvanizza il nostro spirito, aiutandoci a costruire la nostra forza interiore”.

Noi siamo già innamorati di questo colore, ne sentiamo ogni vibrazione e non vediamo l’ora di ritrovarlo in qualsiasi angolo del 2023!

Amazon ed Apple investono in adv su Twitter

Dopo le varie e rocambolesche faccende che hanno coinvolto Twitter in questo faticosissimo 2022, finalmente una buona notizia: gli incentivi dedicati all’attività di advertising hanno fatto centro e molti intersezionisti hanno rilanciato le loro campagne sulla piattaforma.

Come riportato da Reuters in un articolo, in cima alla lista troviamo due big in gara (lo sappiamo, fa molto Sanremo): Amazon ed Apple.

Pare che Amazon si stia preparando a investimenti da 100 milioni di dollari, mentre Apple avrebbe pianificato di riprendere a pieno regime l’attività dichiarando che si tratta della maggiore quantità di denaro mai spesa sulla piattaforma, generando un “valore aggiunto” (in termini di “impressions”).

Secondo gli analisti del settore, si tratta di incentivi mooolto generosi e lo sforzo di Twitter si è reso necessario dopo l’allontanamento di molti inserzionisti causato dalle nuove policy imposte da Elon Musk.

Ma non è tutto oro ciò che luccica. Nonostante il ritorno di fiamma degli inserzionisti, fonti interne hanno riferito al New York Times che le entrate pubblicitarie del periodo in cui sono iniziati i Mondiali (opportunità molto ghiotta per il social) sono state inferiori dell’80% rispetto alle aspettative. Non a caso le aziende restano comunque prudenti, promettendo di fare pubblicità solo per determinati eventi e con clausole che permettono di cambiare idea per qualsiasi motivo.

Chissà se Twitter tornerà finalmente a cinguettare!

Per questa settimana è tutto, ti diamo appuntamento a venerdì prossimo con un nuovo numero di Read&Go!


Linda Colella

Content & Community Manager

Articoli correlati
E-commerce & influencer marketing: un matrimonio impossibile?

E-commerce & influencer marketing: un matrimonio impossibile?

PROGETTAZIONE DIGITALE: IL SEGRETO È LA CONTAMINAZIONE

PROGETTAZIONE DIGITALE: IL SEGRETO È LA CONTAMINAZIONE

Fare social commerce nel 2021 non dipende solo dal budget di advertising

Fare social commerce nel 2021 non dipende solo dal budget di advertising

Dicci cosa ne pensi su...

Vuoi saperne di più?

Oppure scrivici

    1
    Dichiaro di aver letto e di accettare la privacy policy presente sul sito ed autorizzo inoltre il trattamento dei miei dati personali secondo la Sezione 13 del Decreto Legislativo n. 196/2003 art. 13 del Regolamento generale sulla Protezione dei Dati (EU) 679/16 (GDPR).
    1
    Iscriviti alla nostra newsletter

    Vuoi conoscerci meglio?

    Sai cos'è MegaBite?

    MagillaGuerrilla s.r.l.

    Palazzo Aldrovandi
    Via Galliera 8 - Int. 22 - 40121 Bologna (BO), Italy
    P.I. – C.F. 03157711205 - REA BO 496758 - C.S. € 13.500
    Tel. +39 051 221872

    Privacy policy - Cookie policy - Impostazioni cookie

    Magilla | Il pollice opponibile del marketing